Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
le fonds 2030 m
24/05/2014
Mario Lo Monaco
4-primaverile con un dito di fresca
-
-primaverile compatta
-
-
-
Note : Partiti verso le 8.00 e seguito il sentiero per il col malrif, dopo circa mezzora si potevano mettere gli sci ma visto che il manto era portante abbiamo continuato a piedi per oltre un ora. Girnata e panorami molto belli. Quasi assenza di vento in punta. Scesi verso le 12.30 su un firn spettacolare sul ripido pendio sotto la punta. A segure lunghi diagonali intervallati da serpentine fino al pianoro dove la neve aveva mollato parecchio ma rimaneva compatta. Stando più alti possibile e spingendo qualche volta per guadagnare la pendenza,siamo riusciti a sfruttare il pendio innevato a dieci minuti dal parcheggio con un paio di togli e metti di pochi metri. 
Le fonts 2035 m
24/05/2012
Mario Lo Monaco
3-primaverile mercetta portante
-
-molto bagnata e sfondosa
-20-30 min di portage
-
-
Note : Dal parcheggio a le Fonts si portano gli sci per meno di mezzora poi lungo pianoro di trasferimento con qualche gava e buta. Scesi poco dopo le 12.00. Gran bella discesa dalla punta con neve mollata al punto giusto fino a quota 2500 circa. Sul lunghissimo pianoro neve sfondosa che ci ha costretto a stare su una traccia unica. Sulla parte bassa ormai diversi tratti di pochi metri in cui manca la neve. Al ritorno sfruttando le lingue di neve si arriva a 15 min. dalla macchina. Sconsigliata se non rigela nei prossimi giorni. Sviluppo di solo andata di oltre 7.5 km. Tempo di salita per noi di circa 3.30 ore. 
Les Fonts, m. 2040
01/06/2010
Beppe Puddu
4-trasformata primaverile
-
-sfatta nelle ore calde
-abbondante sopra i 2200 m. di quota
-
-
Note : Da Cervières si prosegue agevolmente in auto fina a Les Fonts, da dove si parte con gli sci sulle spalle risalendo per circa 150 m. (mezz'ora) fino a che il vallone non spiana. Poi la neve è sempre continua fino alla cresta. Buona la neve in discesa nella prima parte più ripida, poi gradualmente la neve diventa sempre più sfatta (colpa nostra, siamo partiti alle 9,30 ed iniziato la discesa verso le 14)