A A A
RIPETI ANCHE TU QUESTA GITAFOTO PRECEDENTIREPERTORIOITINERARIO
CORREGGI LA TUA GITAGITE PRECEDENTITRACCE GPSPANO 360°
 C'ERO ANCH'IO IN QUESTA GITASTAMPAAIUTO
  
Nome gitaTESTAS (MONTE) :: (m. 1830 CTR) 
Valle :: ZonaValle Gesso :: Alpi Marittime 
Localita partenzaRoaschia (m. 822) 
Accesso stradaleCUNEO - Borgo S.D. - Roccavione - bivio dx Vernante 
Dislivello totale1008 metri
DifficoltàMS 
Note gitaItinerario di bassa quota in ambiente selvaggio, che ricalca in buona parte quello per il M.te Balur m. 1800 ca. 
Data  mercoledì 15 marzo 2017 Giudizio  5    
Autore  Ugo Bottari
Meteosereno; velature in tarda mattinata 
Località eff. part.Q. 880 - Roaschia 
Percorribil. stradanulla da segnalare 
Portagesalita5 minuti
discesa5 minuti
Dislivello effettivo955 metri
Qualità
neve
Primaverile morbida liscia
Primaverile morbida liscia
Primaverile morbida liscia - qualche traccia di ciastre sulla stradina
Altezza
neve
80 cm
50 cm
10 cm
Pericolo valanghe
Scala Aineva   : 0   (nullo o quasi lungo il percorso)
Dettagli : nessun dettaglio
Note effettuazione
Si può parcheggiare a q. 880, 100 metri dopo il solito posto di sosta.
Cinque minuti di portage e inizia la neve continua; dapprima un po' buferata daciastre e poi, potendo uscire dalla strada, sempre più liscia e con un buon rigelo notturno. In salita ho seguito il sentiero estivo (scarsamente innevato perchè più esposto al sole) che passa alto sulla sinistra orografica del vallone. Ho così evitato in gran parte la boschina che mi son però dovuto sorbire al ritorno.
Verso il colle che sta alla destra del Monte Balur c'è qualche taglio non preoccupante ma lì la neve, essendo zona più ombrosa, non è ben assestata. Meglio andare sul più alto (di 2 metri !) Monte Testas.
Discesa assolutamente di primissimo ordine su neve appena appena ammorbidita dal sole (ore 12 ca), liscia come un biliardo. Solo un paio di tracce precedenti, lontane e che non hanno disturbato l'occhio più di tanto.
Questo fino a q. 1300 ca quando è cominciata una rada boschina che si è infittita per un centinaio di metri più sotto, prima di sbucare nuovamente sulla strada su cui ho inanellato ancora parecchie curve, un po' disturbate dalle tracce dei ciastristi. Neve comunque ben soda e mai sfondosa.
La boschina è il prezzo da pagare per questa gita che ho l'impressione che sia un po' dimenticata e considerata di terza categoria: così non è, a mio giudizio. 
Note compagniada solo 
Affollamentonessuno 
Foto della gita
alias personali
Il Passo della Passera (!)
Uscendo dalla boschina
Il Gias di Fontana Fredda
Il canale N del Monte Bussaia
Bussaia e Servatun
Boschina (!)
  
Questa scheda è stata visualizzata 605 volte
COMMENTI  (non c'è ancora alcun commento registrato di questa gita. Vuoi aggiungerne tu uno ?)
In questa stagione c'è stata un'unica effettuazione registrata, quella sopra riportata nel riquadro con cornice blu.
Itinerario
Da Roaschia si risale il boscoso Vallone di Fontana Fredda, prima su stradina, poi sul sentiero estivo (sin. orogr.) o nel fondovalle. A m. 1400 il bosco si dirada e poco dopo cessa. Alzarsi nel vallonetto (alpeggio m. 1590), poi sulla sin. raggiungere la Colla Balur m. 1780, da cui ancora a sin., oltre la debole Quota m. 1806 CTR, facilmente alla cima. 
Discesa
Una volta scesi gli aperti pendii della Colla Balur, nel tratto boscoso la discesa quasi sempre si sviluppa direttamente nel fondovalle. 
FonteRenzo Dirienzi 
Se riscontri degli errori in questa scheda, qualsiasi tipo di errore, sei pregato di segnalarlo con questo modulo. Grazie ![ 109 ms ]

Riguardo . . .
... Roaschia
  Previsioni del tempo
  Elenco gite valle Valle Gesso
  Nivometri della valle/zona
  Mappa delle gite effettuabili
  Accesso autostradale
... Ugo Bottari
  Chiedi maggiori informazioni
  Elenco delle sue gite in questa stagione
  Mappa delle sue gite in questa stagione
  Galleria di tutte le sue fotografie
... le tue prossime gite
  Bollettino valanghe AINEVA
  Previsioni neve AINEVA
  Qualita e altezza neve delle ultime 20 gite