A A A
RIPETI ANCHE TU QUESTA GITAFOTO PRECEDENTIREPERTORIOITINERARIO
CORREGGI LA TUA GITAGITE PRECEDENTITRACCE GPSPANO 360°
 C'ERO ANCH'IO IN QUESTA GITASTAMPAAIUTO
Nome gitaMALEDIA (CIMA DELLA) - DAL RIFUGIO PAGARI’ :: (m. 3061 - 3059 IGN) 
Valle :: ZonaValle Gesso :: Alpi Marittime 
Localita partenzaS. Giacomo (m. 1213) 
Accesso stradaleCUNEO - Borgo S.D. - Valdieri - bivio sx - bivio dx 
Dislivello totale1848 metri
EsposizioneNESO 
DifficoltàOSA 
Classificaz. Volo4.2 E2 
Attrezzat. necess.Picozza, rampant e ramponi 
Note gitaLa Maledia si può raggiungere, dal versante italiano, dal Passaggio dei Ghiacciai, dal Lago Bianco oppure dal rifugio Pagarì. Costituisce una interessante e valida meta scialpinista. 
Data  sabato 1 giugno 2019 Giudizio  5    
Autore  Marco Reineri
MeteoSereno 
Località eff. part.San Giacomo di entraque 
Percorribil. stradanulla da segnalare 
Portagesalita180 minuti
discesa0 minuti
Dislivello effettivo1848 metri
Qualità
neve
Primaverile morbida liscia
Altro tipo di neve
Altro tipo di neve
Altezza
neve
50 cm
80 cm
0 cm
Note effettuazione
1 giorno,
Partiti per riprovare la maledia, al pianoro il primo ostacolo, manca ancora la passerella, una volta guadato si sale bene fino al muraion.
Subito dopo si calzano gli sci e si arriva agevoli al rifugio.
Qui seconda sorpresa, la porta dell'invernale e sommersa e quindi si spala.
Aperto il rifugio pranziamo e ci riposiamo poi saliamo su cima pagari su neve bellissima, e burro che permette curvoni a 1000.
Altro riposino al rifugio e alle 17 si riparte per visionare la pala, canale est svalangato nella parte bassa poi bello liscio, usciti ci volgiamo e vediamo la pala ancora al sole ma la neve sta già rivelando!
Decidiamo di salire e alle 19 siamo in punta, alla croce ci accoglie un falchetto che poi sparisce nel silenzio.
Foto di rito e giù, prime curve per vedere come si comporta la neve, e poi giù alternandoci.
Continuiamo giù nel canale est su neve molto bella, poi tagliamo a sinistra e troviamo neve simil farina pressata.
Passiamo ancora a prendere un po di acqua da una roccia per cena e poi al rifugio.
Arrivati ore 20, giornata e sciata che non dimenticheremo mai....
EPICA 
Note compagniaIo e Giorgio 
AffollamentoNessuno 
Foto della gita
alias personali
Io al muraion
Gio al muraion
La porta del rifugio sommerso
Opere di bonifica
Gio sulla pagari
Gio nel canale est della maledia
Io sulla pala finale
In cima
Prima di salirla
Dopo averla scesa
Gio alla sorgente
     
Questa scheda è stata visualizzata 368 volte
COMMENTI
 Giacomo Olivero06/06/19 ore 19:40 Queste immagini mi fanno ringiovanire di 43 anni ...quando anch'io feci questo slpendido giro. Bravissimi !!!
 Marco Reineri04/06/19 ore 07:17 Questa discesa e venuta molto per merito tuo che ci hai sempre descritto la Maledia e dato info fondamentali per farla...
 Riccardo Murisasco03/06/19 ore 22:22 Discesa TOP. La Maledia ha un fascino particolare, di unica bellezza! Bravi, questo è vero scialpinismo.
In questa stagione c'è stata un'unica effettuazione registrata, quella sopra riportata nel riquadro con cornice blu.
Itinerario
Da S. Giacomo di Entraque percorrere lo sterrato che porta al Pian del Rasur fino al suo termine. Nei pressi del Gias Colombo (1444 m) attraversare il rio su un ponticello in legno; se questo è impraticabile occorre cercare più avanti qualche residuo di valanga su cui trasbordare sull'altra riva.
Seguire poi il sentiero estivo fino ad una palina a quota 1509 ca che indica un bivio; continuare verso sinistra sempre lungo il sentiero estivo sino ad una costola a quota 1777 m. Si supera poi il vallonetto del Rio del Gias Sottano del Muraion (1820 m) per giungere ad affrontare il muraglione a secco del Passo Sottano del Muraion a quota 2030 m. Qui potrebbero essere necessari piccozza e ramponi se lo scivolo di neve è troppo scosceso e la neve è dura. Si abbandona in seguito l’itinerario estivo per rimontare i 600 m circa di dislivello del Vallone dell’Asino (ghiacciaio del Muraion), tendendo sempre verso destra.
E’ possibile che convenga salire fino a quota 2685 per poi traversare diagonalmente il pendio per un centinaio di metri e scendere fino alla quota del rifugio (2650 m) posto su un dosso roccioso.
Dal rifugio attraversare la morena del Ghiacciaio di Pagarì per dirigersi all'evidente canalino che sale (pendenza circa 45 gradi) al Colletto del Muraion (2930 m). Da qui, sulla sinistra, la pala finale della Maledia presenta 3 canali con pendenza media di 45 gradi. Salire (picozza e ramponi pressochè indispensabili) preferibilmente quello di sinistra, più largo ma più esposto. Con condizioni di neve favorevoli si può scendere la pala con gli sci partendo pochi metri sotto la punta. 
Discesa
Lungo la via di salita oppure, giunti al Colletto del Muraion, scendere il ghiacciao NE dei Gelas o del Lago Bianco per poi arrivare al Gias del Muraion dove ci si ricongiunge all’itinerario di salita. 
Se riscontri degli errori in questa scheda, qualsiasi tipo di errore, sei pregato di segnalarlo con questo modulo. Grazie ![ 214 ms ]

Riguardo . . .
... S. Giacomo
  Previsioni del tempo
  Elenco gite valle Valle Gesso
  Nivometri della valle/zona
  Mappa delle gite effettuabili
  Accesso autostradale
... Marco Reineri
  Chiedi maggiori informazioni
  Elenco delle sue gite in questa stagione
  Mappa delle sue gite in questa stagione
  Galleria di tutte le sue fotografie
... le tue prossime gite
  Bollettino valanghe AINEVA
  Previsioni neve AINEVA
  Qualita e altezza neve delle ultime 20 gite
... MALEDIA (CIMA DELLA) anche da ...
  S. Giacomo (Valle Gesso)
  PER PASSAGGIO DEI GHIACCIAI
  S. Giacomo (Valle Gesso)
  DAL LAGO BIANCO